Parole chiave

Complessità – La parola è un eufemismo. Visto che il Duo di “Radio Belva”, cioè Cruciani e Parenzo, ci ha rubato tutte le parolacce, evitiamo i sinonimi che state pensando tutti. Diciamo che ci sono garbugli nel governo, nel Pd, tra i grillini, E anche, non nascondiamocelo, nelle nostre fila.

Amnesia – Nessuno ricorda che nell’amnistia del 1990 i beneficiati eccellenti furono i capi del Partito comunista, tutti al corrente, e molti di essi dotati di capienti conti in banca ricchi di rubli. L’oro di Mosca, do you remember, Finocchiaro?

Amnistia-meno-uno – L’amnistia invece di essere una clemenza per tutti, come è scritto nella Costituzione e più banalmente sul vocabolario, nella testa dei compagni equivale a clemenza-per-tutti-meno-uno. Un provvedimento di grazia collettiva e di dis-grazia ad personam. Non c’entra nulla con il diritto tutto questo.

Retroattività – È una bestialità e non si fa.

Decadenza – Lunedì altro passo verso la decisione più grave e antidemocratica della storia repubblicana. Noi non ci stiamo. Non guarderemo le tricoteuses ridere sotto la ghigliottina.

Coscienza – Non riusciamo a credere che siano così pochi a sinistra quelli che antepongono le ragioni della verità e della coscienza rispetto agli odiatori professionisti. Se qualcuno portasse via a Enrico Letta il vassoio d’acqua pilatesca, magari il premier capirebbe che non si può separare la politica dalla giustizia, il governo non può guardare con indifferenza l’assassinio della democrazia su cui si regge. Perché se si spezza l’architrave della casa, le rovine sommergono tutti, altro che distinzioni filosofiche.

Imu – Non son o riusciti a toccarla, neanche con un fiore. Il ministro Zanonato conferma. Questa vittoria è nostra e delle famiglie di tutti gli italiani, anche quelli che non ci votano. Diteglielo.

 

 

 

Inoltra "Il Mattinale" ai tuoi amici!

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *